Mondiale Under 20: il Var spegne il sogno dell'Italia, in finale va l'Ucraina

Mondiale Under 20: il Var spegne il sogno dell'Italia, in finale va l'Ucraina
(ap)

Decide una rete di Buletsa, nel recupero la tecnologia annulla lo spettacolare pareggio di Scamacca

ROMA - Si ferma in semifinale a Gdynia la corsa degli azzurrini nel Mondiale Under 20. L'Ucraina si impone 1-0 grazie al gol di Buletsa al 65' e vola in finale dove affronterà la Corea del Sud, che ha battuto l'Ecuador con lo stesso punteggio. L'Italia di Nicolato dopo essere passata in svantaggio ha tentato di trovare il pari, ma ha rischiato in almeno due occasioni di subire il raddoppio. Nel finale in superiorità numerica dall'80' per l'espulsione dell'ucraino Popov gli azzurrini vanno vicini al pari con Capone che da ottima posizione manda alto sopra la traversa e a tempo scaduto il Var annulla un gol spettacolare di Scamacca. L'Ucraina per la prima volta giocherà una finale del Mondiale under 20 mentre l'Italia dovrà disputare solo la finalina per il terzo posto contro l'Ecuador.

Mondiale Under 20, il gol capolavoro annullato a Scamacca nella semifinale persa dall'Italia

in riproduzione....

Nel primo tempo l'Ucraina tenta di sorprendere Plizzari al 14' con Korniienko e poco dopo su cross dalla sinistra Sikan stacca di testa, ma il suo tentativo è centrale e Plizzari non ha problemi a bloccare la sfera. Al 37' su una punizione di Buletsa, Plizzari vola e in tuffo toglie la palla dall'angolino. L'Italia si difende ma non riesce ad uscire. Al 41' ancora Korniienko cerca l'incrocio dei pali su punizione senza fortuna. Ad inizio ripresa la prima vera occasione per gli azzurrini con Pinamonti che riceve palla in area, salta ilsuo marcatore e calcia solo davanti a Lunin, bravo nella respinta.

Al 63' altra chance per l'Italia, con il diagonale di Pinamonti fuori di poco. Due minuti dopo al 65' arriva la doccia fredda con il gol dell'Ucraina: Buletsa raccoglie un cross basso dalla destra di Konopliia e infila Plizzari con una destro imparabile. La squadra di Nicolato accusa il colpo e rischia di subire ancora: al 72' Supriaga si divora il possibile raddoppio. Lanciato in contropiede, a tu per tu con Plizzari allarga troppo il diagonale, che termina a lato.

All'80' Italia in superiorità numerica per l'espulsione di Popov. Il difensore ucraino riceve il secondo giallo per una mano larga su uno scontro aereo. All'83' altra occasione di Kashchuk. L'esterno si ritaglia lo spazio per il destro dal limite dell'area ed esplode una conclusione che si stampa contro la traversa. All'89' l'Italia spreca l'occasione del pareggio. Il numero 10 azzurro Capone viene servito in area con un pallonetto da Pellegrini, calcia al volo da ottima posizione, mandando alto sopra la traversa. Nel recupero l'ultima l'occasione: al 91' Scamacca realizza il gol del pari con una meravigliosa girata dall'interno dell'area di rigore, ma l'arbitro annulla dopo aver consultato la Var per una manata irregolare.

"Credo si tratti di un errore e non di una ingiustizia. Scamacca aveva allargato il braccio per difendere la palla e non per fare fallo", è il commento pacato del ct Paolo Nicolato. "Se l'arbitro harivisto le immagini e deciso così, in una partita importante come la semifinale del Mondiale, ha le sue ragioni. Ripeto, io sono sempre dalla loro parte, convinto della buonafede. Ora non ho ancora rivisto le immagini, se errore c'è è grosso. Ma finisce lì".

 "Fa tanto male, ci credevamo. Eravamo convinti che il gol fosse regolare", spiega in lacrime Andrea Pinamonti. "Niente, questo è il calcio, al gruppo non si può rimproverare niente, abbiamo dato tutto".

Ucraina-Italia 1-0 (0-0)
UCRAINA (5-4-1):
Lunin, Konoplia, Popov, Beskorovainyi, Bondar, Korniienko, Kashchuk, Dryshliuk, Chekh (24' st Khakhlov), Buletsa (38' st Safranov), Sikan (19' st Suprjaha).
(5 Veremiienko, , 12 Kucheruk, 16 Musolitin, 18 Ustymenko, 19 Snurnitsyn, 20 Riznyk). All.: Petrakov.
ITALIA (3-5-2): Plizzari, Gabbia, Del Prato, Ranieri, Bellanova, Frattesi (1' st Alberico), Esposito (28' st Capone), Pellegrini, Tripaldelli (39' st Olivieri), Scamacca, Pinamonti (2 Candela, 5 Buongiorno, 6 Bettella, 8 Colpani, 12 Carnesecchi, 16 Gori, 21 Loria). All.: Nicolato.
Arbitro: Raphael Claus (Bra)
Reti: nel st al 20' Buletsa
Recupero: 0 e 3'
Note: ammoniti Sikan e Ranieri per gioco falloso, espulso Popov per doppia ammonizione. Annullato a Scamacca il gol dell'eventuale 1-1 al 48' st.



 

"La Repubblica si batter?? sempre in difesa della libert?? di informazione, per i suoi lettori e per tutti coloro che hanno a cuore i principi della democrazia e della convivenza civile"

Carlo Verdelli ABBONATI A REPUBBLICA
?? Riproduzione riservata

I COMMENTI DEI LETTORI